Ripristino dei GIUNTI strutturali: la soluzione con il formulato metacrilato elastico di Flowcrete

  • Ripristino dei GIUNTI strutturali: la soluzione con il formulato metacrilato elastico di Flowcrete
  • Ripristino dei GIUNTI strutturali: la soluzione con il formulato metacrilato elastico di Flowcrete
  • Ripristino dei GIUNTI strutturali: la soluzione con il formulato metacrilato elastico di Flowcrete

Ripristino dei GIUNTI strutturali: la soluzione con il formulato metacrilato elastico di Flowcrete

30 giu 2016

  • Eccellente resistenze alla compressione
  • Freccia elastica ridotta
  • Allungamento fino al 50 %
  • Rapidità esecutiva
  • Fermo aree ridotto
  • Applicabile fino a C° -25
  • Durabilità

I giunti sono spesso l’anello debole della maggior parte delle pavimentazioni industriali, soprattutto i giunti relativi alle riprese di getto. Questo articolo illustra come realizzare giunti elastici con un formulato metacrilato elastico di FLOWCRETE il Flowfast 224, prodotto a solvente che una volta catalizzato è prodotto sicuro, certificato dal Dipartimento Agricoltura degli Stati Uniti (USDA).

Tale tecnologia innovativa per il ripristino dei giunti trova applicazione soprattutto nelle logistiche, dove le pavimentazione sono molto sollecitate.

Rispetto ai tradizionali sistemi di ripristino realizzati con malte epossidiche, l’adozione del sistema di giunto a travetto FlowFlexpresenta numerosi vantaggi che si traducono in una migliore prospettiva di durabilità dell’opera. L’impiego di malte molto resistenti alla compressione non risolve definitivamente le problematiche dovute alla mancanza di compartecipazione al lavoro, ma semplicemente sostituisce al calcestruzzo una trave di maggiore resistenza senza per questo eliminare le differenze di livello tra i bordi sottoposti a carico e quindi gli urti conseguenti dovuti al continuo transito. Evidente pertanto come le condizioni derivanti dal carico concentrato insistente su di una sezione ridotta che hanno condotto allo sbrecciamento, di fatto non siano state eliminate, e di conseguenza tale problematica si ripresenterà entro un termine di tempo più o meno lungo in ragione dell’intensità e frequenza dei transiti. Il modo migliore per risolvere un problema: eliminarne le cause Per questa ragione abbiamo concepito FlowFlex che, diversamente dai comuni sistemi di ripristino, consente di eliminare definitivamente il taglio di giunzione sostituendolo con un travetto monolitico. 

Le due diverse piastre vengono costrette alla mutua compartecipazione e quindi ad assumere un analogo abbassamento e deformazione al carico ed eliminando definitivamente gli urti del bordo più rialzato al passaggio della ruota. Le particolari caratteristiche di eccellente resistenza agli urti e alla compressione, unitamente alla bassa freccia elastica, consentono di alleviare notevolmente il lavoro a carico della pavimentazione in cls ed al contempo assecondare tutte le deformazioni della piastra, sia dovute al carico, sia dovute a contrazione e dilatazione. La minore freccia elastica determina altresì la minore fragilità del trave stesso, ciò si traduce in un comportamento all’urto decisamente migliore rispetto a qualsiasi soluzione rigida. Ulteriore vantaggio di questo sistema rispetto a quelli tradizionali è rappresentato dalla rapidità esecutiva, i leganti utilizzati infatti consentono la perfetta maturazione e quindi la ripresa del transito nel volgere di poche ore. Anche ambienti refrigerati, incluse celle di congelazione, possono avvalersi di questo sistema senza alcuna necessità di spegnere gli impianti.

 

FASI DI POSA: Giunto a travetto flessibile flowflex per il ripristino dei giunti strutturali con sistema in metacrilato flowfast 224 linea flowfast

1) Taglio della pavimentazione con attrezzatura meccanica mediante clipper diamantata a secco circostante al giunto strutturale per uno spessore minino di 5 cm ed una profondità di 3 cm.

2) Demolizione con impiego di fresatrice o martelletto demolitore del giunto strutturale.

3) Accurata pulizia e depolveratura del supporto.

4) Applicazione di un primer metacrilato per fondi umidi FLOWFAST DAMP PRIMER (FLOWCRETE) su tutta la interfaccia della parete del giunto.

5) Su fresco spolvero di quarzo in miscela avente la funzione di aggancio alla successiva applicazione della malta metacrilata FLOWFAST 224 (FLOWCRETE).

6) trascorso 1 ora, applicazione della malta metacrilata elastica FLOWFAST 224 (Flowcrete) in miscela con opportuna miscela di quarzi in curva granulometrica dello spessore necessario.

7) trascorse 2 ore il sistema sarà transitabile e non prevederà nessun taglio di dilatazione, che invece nel sistema epossidico tradizionale si deve prevedere.

Per approfondire scarica i documenti:

Flowfast 224 - scheda tecnica (EN)
Flowfast Chemical Resistance data
Flowfast Damp Primer

FINE

Enjoy this post? Click below to share it with your network:

Rimani connesso